… e tu non sei Sofocle (uffa…)

In tema di bufale letterarie, mi sembra abbastanza clamorosa quest’ultima:

Prendi tua figlia e insegnale lo splendore della disobbedienza. È rischioso, ma è più rischioso non farlo mai.

attribuita – non l’immaginereste mai – a Sofocle. Antigone. Proprio così.

Il problema non è tanto che uno possa sbagliare citazione. Ma mi sembra incredibile che una persona di buona cultura (chi ha condiviso questa bufala è, credo, persona di buona cultura) non riesca a non ravvisare in questa frasetta lo stile del femminismo mainstream, della cultura alternativa che più average non si può.

Stile. Perché la lingua è stile, prima che grammatica.

Stile.


Sullo stesso tema:

→ Hemingway

→ Borges

3 commenti su “… e tu non sei Sofocle (uffa…)”

  1. Pare sia tratta da un articolo di Gabriele Romagnoli su Vanity Fair, intitolato “cercasi antigone per la rivoluzione”.

    1. La cosa era emersa nella successiva discussione su Facebook.
      Continuo a trovare incredibile un simile abbaglio: non sono un grecista, ho letto Antigone in traduzione cinquant’anni fa, ma confondere un articolo su una rivista di moda patinata con Sofocle…

  2. Grazie, stavo per rileggermi l’Antigone in mezz’ora di pausa pranzo perché non mi pareva proprio una frase di Sofocle. Invece vado a mangiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.