Trovata su un gnus grùpp

«È in atto una campagna d’odio contro di me, il fascismo e l’Italia»

(Benito Mussolini, discorso al Senato, 1932).

«Gli ebrei alimentano una campagna di odio internazionale contro il governo. Gli ebrei di tutto il mondo sappiano: questo governo non è sospeso nel vuoto, ma rappresenta il popolo tedesco. Chi lo attacca, offende la Germania»

(Adolf Hitler, programma nazionalsocialista, 1933).

da: news:it.arti.fotografia

Un paese sull’orlo della follia

Il Presidente della Camera è stato sorpreso mentre faceva alcune affermazioni che definire scottanti è poco.

Poiché si rendeva conto di quanto le sue parole fossero temerarie, si era limitato a sussurrarle a persona fidata, ma il segreto è stato violato con una vera operazione di spionaggio mediatico.

Che cosa ha dunque detto di tanto dirompente il Presidente della Camera? Nientemeno che questo:

  1. in Italia non c’è più la Monarchia
  2. chi vince le elezioni non è al di sopra delle leggi
  3. rosso di sera bel tempo si spera
  4. quando c’è la salute c’è tutto

La divulgazione di queste dichiarazioni, e altre del medesimo tenore, ha scatenato un putiferio nel mondo della politica e delle istituzioni. Dopo lunga discussione si è arrivati ad una conclusione, che pone alla questione un suggello logico stringente come un sillogismo: il Presidente della Camera è un comunista.